CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Consiglio di Amministrazione

Ai sensi dell’art. 15 dello Statuto:
1.Il Consiglio di Amministrazione è l’organo che collabora con il Presidente nella amministrazione dell’ Unione e per l’ attuazione degli indirizzi generali determinati dall’Assemblea.
2.Il Consiglio di Amministrazione viene eletto dall’Assemblea al suo interno ed è composto dal Presidente, dal Vice Presidente e da un Consigliere di Amministrazione.
3.L’Assemblea procede alla elezione del Presidente e del Vice Presidente a scrutinio segreto, con distinte votazioni; risultano eletti coloro che hanno riportato la maggioranza dei voti dei componenti assegnati.
4.Nella stessa seduta, l’Assemblea procede alla elezione del Consigliere di Amministrazione a scrutinio segreto e a tal fine, ogni componente esprime nella scheda una preferenza; risultano eletti coloro che hanno riportato il maggior numero di voti.
5.Il Presidente ed il Consiglio di Amministrazione durano in carica, di norma,12 (dodici) mesi. Il Presidente ed i componenti del Consiglio di Amministrazione continuano in ogni caso ad esercitare le loro funzioni sino alla elezione dei loro successori, per un periodo comunque non superiore ad ulteriori 12 (dodici) mesi.
6.La Presidenza del Consiglio di Amministrazione, compete a turno, a ciascuno dei Sindaci dei Comuni associati. Alla scadenza dei primi o degli ulteriori dodici mesi, subentra al Presidente il Vice Presidente, al Vice Presidente il Consigliere di Amministrazione e contemporaneamente l’Assemblea, nella elezione del Consiglio di Amministrazione, individua un nuovo Consigliere di amministrazione.
7.I componenti del Consiglio di Amministrazione devono possedere i requisiti per la nomina a Consigliere comunale.
8.I singoli componenti del Consiglio di Amministrazione decadono dalla carica per uno degli impedimenti, delle incompatibilità o delle incapacità contemplate dalla legge e dal presente Statuto; in ogni caso decadono nel momento in cui perdono lo status di Sindaco o Assessore comunale o Consigliere comunale.
9.I singoli componenti del C.d.A., che surrogano componenti anzi tempo cessati dalla carica, esercitano le loro funzioni fino alla naturale scadenza dell’organo.
10.Quando il Consiglio di Amministrazione deve deliberare su argomenti di propria competenza che riguardano la gestione associata di funzioni, sono invitati a partecipare alle sedute anche i Sindaci o loro delegati dei Comuni che non sono rappresentati nel Consiglio di Amministrazione.
11.Le indennità del Presidente e dei componenti il Consiglio di Amministrazione sono stabilite con deliberazione dell’Assemblea nel rispetto del D.Lgs. 267/2000, delle leggi finanziarie vigenti nel tempo e della L.R. n.12/2005. Le indennità non sono cumulabili con quelle percepite per l’esercizio del mandato amministrativo nel comune di appartenenza.

Competenze

1.Il Consiglio di Amministrazione, per il conseguimento dei fini statutari dell’Unione, compie tutti gli atti che non siano riservati dalla legge o dallo statuto all’Assemblea e che non rientrino nelle competenze del Presidente, del Segretario, del Direttore se nominato, e dei responsabili degli Uffici e dei Servizi.
2.Il Presidente e il Consiglio di Amministrazione dell’Unione forniscono semestralmente al Consiglio rapporti globali e per settori di attività, sulla base di indicatori che consentano di valutare, anche sotto il profilo temporale, l’andamento della gestione in relazione agli obiettivi stabiliti negli indirizzi programmatici.

Con deliberazione n. 18 del 21.06.2016 l’Assemblea dei sindaci dell’Unione dei Comuni del Logudoro, ai sensi del vigente Statuto, ha provveduto alla nomina del seguente
Consiglio di Amministrazione:

Angelo Sini – Sindaco di Pattada - Presidente
Giuseppe Ibba – Sindaco di Mores – Vice Presidente
Michele Carboni – Sindaco di Nughedu S.N. – Consigliere di Amministrazione
  • VISUALIZZAZIONE


Galleria fotografica



Manuale d'uso